Crea sito
Benvenuto in Joomla
Concluso "Viareggio, la città del cuore di Shelley" PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 29 Agosto 2011 10:12

Si è concluso martedì 16 agosto “Viareggio, la città del cuore di Shelley” il festival dedicato al poeta inglese organizzato dal Gruppo Editoriale Cinquemarzo in collaborazione con il Centro culturale Mediolanense Studium di Milano. Durante il periodo Shelleyano, ossia dall'8 Luglio al 16 Agosto, sono stati approfonditi i legami del poeta inglese con la nostra città attreverso tre appuntamenti guidati da eccellenze del mondo della cultura, della letteratura e della medicina. In tema di cuore anche la quarta conferenza incentrata sull'importanza civica della rianimazione cardio-polmonare tenutasi nell'auditorium dell' Ospedale Versilia a cura dell UOS 118 Versilia soccorso. E poiché il cuore è l'organo deputato alla circolazione sanguigna, non sono mancati gli “spot” sull'importanza della donazione del sangue a cura del Raggruppamento Fratres di Viareggio.

“È stato un periodo particolarmente intenso - spiega Luca Guidi, direttore del Gruppo Cinquemarzo e ideatore e organizzatore del festival Shelleyano- dove siamo riusciti a inannellare una serie di conferenze tenute da eccellenze del mondo della cultura della letteratura e della medicina, proprio per ridare a Viareggio il posto che merita nella storia e nella vita di Shelley. Qui su questa terra è avvenuto il miracolo del cuore incombusto e, in senso più universale, da questa città è nato il mito della sua poesia che ha illuminato e acceso animi e cuori. A questo progetto che ho fortemente voluto si è unita la forza, la saggezza e la passione della Prof.ssa Giuseppina Malfatti Angelantoni che è stata assieme al sottoscritto anima nobile e instancabile per la realizzazione del festival. Approfitto dello spazio per fare alcuni sentiti ringraziamenti a tutti coloro che hanno dato vita a “Viareggio, la città del Cuore di Shelley” con passione e amore, tutte anime mosse dallo stesso scopo ovvero dichiarare Viareggio città depositaria del mito. Con particolare affetto vorrei ringraziare il prof. Mario Curreli dell' Università di Pisa, il prof. Giulio Cesare Maggi dell'Università di Pavia e di Milano, Paola Vecchiotti, Claudia Marcucci, Teresa Mangini attrici della Compagnia Teatrale Cinquemarzo, Eleonora Angelantoni, l'Ing. Cesare Angelantoni, il Dott. Andrea Nicolini dell'UOS 118 Versilia Soccorso, il Dott. Dimitri Pezzini del Raggruppamento Fratres Viareggio, l' Associazione Terra di Viareggio e la Parrocchia di S. Antonio, il Keats-Shelley memorial di Roma, la città di Bournemouth, il Consolato Britannico di Firenze, l'Ausl 12 di Viareggio. Un grazie di cuore all'altra colonna di Cinquemarzo, Rebecca Palagi, per la sua professionalità, passione e sopratutto, pazienza.

Un rammarico per la reiterata assenza del sindaco Luca Lunardini e l'assessore alla Culura Ciro Costagliola nonostante i ripetuti inviti.

 
BLS e Shelley PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 21 Luglio 2011 08:52

Prosegue il ciclo di incontri “Viareggio la città del cuore di Shelley” promossi dal Gruppo Editoriale Cinquemarzo col patrocinio del centro Culturale Mediolanense Studium di Milano, della Provincia di Lucca, del comune di Viareggio, della Fondazione Carnevale, Ausl 12 Viareggio, del gruppo Fratres Viareggio. Un’iniziativa che, al suo debutto, ha registrato un grandissimo consenso da parte del pubblico. Secondo appuntamento Giovedì 21 alle 18 nell’Auditorium dell’Ospedale Versilia su “Il Cuore e le tecniche di Bls, un dovere civico”. Interverranno il dottor Andrea Nicolini direttore dell’UOS Centrale Operativa 118 Versilia Soccorso che illustrerà le tecniche di massaggio cardiaco per sensibilizzzare ad una responsabilità di intervento immediato da parte dei cittadini e della respirazione cardiopolmonare con l’utilizzo del defibrillatore automatico. Si parlerà anche si donazione del sangue con il presidente dei Fratres di Viareggio Dimitri Pezzini.
Venerdì 22 luglio alle 21 nel Giardino del Convento di Sant’Antonio appuntamento dal sapore teatrale con “Nel mito del Cuore di Shelley, un mito che nasce sulla terra di Viareggio” a cura di Luca Guidi. Le attrici della Compagnia teatrale Cinquemarzo Paola Vecchiotti, Claudia Marcucci e Teresa Mangini leggeranno inediti documenti storici per ripercorrere le tappe dal naufragio di Shelley al rogo del suo corpo: dalle lettere del Governatore di Viareggio Frediani che nel luglio 1822 comunicò l’avvenuto ritrovamento di un corpo straccato sulla spiaggia fino al verbale di cremazione di Domenico Simoncini capitano di sanità del Ducato di Lucca indirizzato al Ministro degli Affari Esteri. Seguirà la conferenza su “Il Cuore incombusto, come nasce un mito” a cura del professor Francesco Maggi primario emerito in Cardiologia e Professore Pareggiato in Patologia Medica all’Università di Milano, docente di Fisiologia all’Università di Pavia che spiegherà come, scientificamente, è possibile la conservazione del cuore nonostante la cremazione. Concluderà la serata l’attrice Rebecca Palagi che reciterà brani tratti dall’Adonais di Shelley.
Ingresso libero.

La rassegna “Viareggio la città del cuore di Shelley” intende sottolineare il forte legame culturale con la figura di Percy Bysshe Shelley che l’8 luglio 1822 naufragò di fronte alle coste versiliesi e il 16 agosto fu cremato ma il suo cuore restò miracolosamente incombusto. Il festival si avvale di grandissimi esperti in materia di poesia, letteratura, arte visiva, medicina e teatro che si alterneranno in appuntamenti itineranti. Prossimi appuntamenti giovedì 11 agosto e martedì 16 agosto.

 
Il saluto dell'organizzatore PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 28 Giugno 2011 09:39

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno, ripetiamo in maniera ampliata questo ambizioso festival dedicato a P.B. Shelley che sulla terra di Viareggio trovò la fine della sua esistenza per entrare nel mito.

Un mito di una figura imponente della poesia universale, che ha regalato opere immortali all'umanità, ultimamente un po' dimenticato dalle autorità locali e dalla cultura viareggina.

Proprio per ridare a Viareggio il posto che merita nella vita e nel mito di Shelley e per ridestarne in essa l'amore e il rispetto, lo scorso anno ideammo una serata itinerante in cui conoscemmo Giuseppina Malfatti Angelantoni che, da coltissima esperta e appassionata del poeta inglese, ci trasmise la forza e la passione per continuare nell'opera di rivalutazione di Shelley sulla terra di Viareggio. Ne nacque così una proficua collaborazione che ci ha portato a questa esperienza che vuole dare a questa città -con forza, entusiasmo e colta preparazione - l'appellativo di Città del cuore di Shelley, poiché proprio su questa rena, nel punto dove adesso sorge la piazza a lui intitolata, nacque il mito del suo cuore. Un cuore non arso e non bruciato durante la cerimonia di cremazione come se la terra e il mare di Viareggio avessero impedito al fuoco di toccare il suo cuore, facendolo assurgere a icona dell'immortalità della poesia.

L'intento è proprio quello di qualificare questa città, non solo per il meraviglioso carnevale, ma anche come depositaria di cultura e poesia.

Lo facciamo con questo festival che si avvale di grandissimi esperti in materia di poesia, letteratura, arte visiva, medicina, teatro che vorrei ringraziare per il loro incondizionato e appassionato affetto per Shelley e per Viareggio.

Con tutto il cuore

Luca Guidi

Direttore Generale

Gruppo Editoriale Cinquemarzo

Ultimo aggiornamento Martedì 28 Giugno 2011 14:30
 
L'articolo sui quotidiani PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 07 Luglio 2011 08:39

Edizioni Cinquemarzo presenta:

VIAREGGIO LA CITTA' DEL CUORE DI SHELLEY”

dall'8 luglio al 16 agosto



La storia, e forse un po' il mito, fanno di Viareggio “La città del cuore di Shelley”. Proprio per sottolineare questo forte legame culturale ma anche per ampliare la riflessione e approfondire aspetti medici e di primo soccorso in caso di criticità cardiaca (prevista inoltre anche la degustazione di cocktail ad hoc ispirati al 'cuore di Shelley'), il Gruppo Editoriale Cinquemarzo ha promosso una serie 5 di incontri (ingresso libero) col patrocinio del centro Culturale Mediolanense Studium di Milano, della Provincia di Lucca, del comune di Viareggio, della Fondazione Carnevale, Ausl 12 Viareggio, del gruppo Fratres Viareggio.

Il festival si avvale di grandissimi esperti in materia di poesia, letteratura, arte visiva, medicina e teatro che si alterneranno in appuntamenti itineranti che prenderanno spunto dalla figura di Percy Bysshe Shelley che l'8 luglio 1822 naufragò di fronte alle coste versiliesi e il 16 agosto fu cremato ma il suo cuore restò miracolosamente incombusto. “Studiosi affermano che il cuore sia conservato a Bournemouth nella tomba della moglie Mary Shelley _ racconta l'editore Luca Guidi _ ma noi vogliamo ridestare attenzione verso questo personaggio proprio cogliendo questo episodio. Un cuore non arso durante la cremazione fa pensare che la terra e il mare di Viareggio abbiano impedito al fuoco di toccarlo, facendolo assurgere a icona dell'immortalità della poesia. Tra l'altro Viareggio è stato il primo luogo dove nel 1879 è stato eretto un monumento in sua memoria dopo lunghe lotte da parte dell'intellighenzia di allora. Nell'approfondire la ricerca storica e organizzare questo piccolo fesival è stato veramente insostituibile l'appoggio e il contributo del prestigioso Mediolanense Studium di Milano che nella persona della sua presidentessa, la professoressa Giuseppina Malfatti Angelantoni, è divenuto co-organizzatore dell'evento. Non dimenticando la disponibilità della prof.ssa Franca Farnocchia Petri ”.

Primo incontro venerdì 8 luglio nella Sala delle colonne di Palazzo Paolina a Viareggio: alle 21 è prevista la presentazione della manifestazione e il saluto istituzionale del Direttore Generale del Gruppo Editoriale Cinquemarzo Luca Guidi e della presidentessa del Centro Studium Mediolanensis professoressa Giuseppina Malfatti Angelantoni.

Seguirà l'intervento su “Shelley in Toscana” a cura del professor Mario Curreli del Dipartimento di Anglistica dell'Università di Pisa.

Ultimo aggiornamento Venerdì 08 Luglio 2011 07:59
 
Viareggio si trasforma PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 24 Maggio 2011 09:10

logo.jpgIl Gruppo Editoriale Cinque Marzo organizza un mese di avvenimenti e attività culturali dedicate alla figura del poeta inglese Shelley che proprio a Viareggio terminò la sua esistenza terrena per vivere in eterno nelle parole delle sue opere e nel mito del suo cuore incombusto.

La nostra terra è stata testimone del prodigio del cuore di Shelley rimasto intatto nonostante la cremazione del corpo avvenuta a Viareggio il 16 Agosto del 1822.

Proprio per questo alla nostra città verrà donato in quel periodo l'appellativo di “Città del Cuore”.

Un progetto culturale volto alla valorizzazione delle opere del poeta inglese e al suo rapporto con la nostra terra che si svilupperà dall'8 Luglio al 16 agosto 2011 attraverso incontri, letture sceniche, rievocazioni storiche, cene a tema, concorsi di poesia e fotografia, gare podistiche.
 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 Succ. > Fine >>

Pagina 13 di 13